CAREGIVER FAMILIARE

#unaleggebuonapertutti

Genitori Tosti segue dal 2013 l’iter legislativo e l’andamento delle vicende legate alla questione del caregiving familiare in Italia.

Dopo aver sostenuto e promosso le azioni di altri e aver fatto una grande opera di informazione, al riguardo, alle famiglie, nel 2017 abbiamo avviato una petizione per chiedere appunto un testo di legge che licenziasse #unaleggebuonaper tutti.

L’incertezza e l’assenza di dati precisi e studi, al riguardo, rimandava un quadro di estrema frammentarietà della platea di beneficiari della legge e, soprattutto, era evidente che non ci fosse un movimento di massa omogeneo e rappresentativo (seppur suddiviso in associazioni e comitati e quant’altro) a rivendicare un diritto, ma singoli rappresentanti (non in contatto tra loro) di poche categorie distinte (figli adulti che assistono i genitori anziani, genitori di figli con disabilità) riconducibili essenzialmente all’Emilia Romagna, a Roma e al Sud.

Come sappiamo la precedente legislatura si è chiusa con la semplice menzione della figura del caregiver familiare in un aricolo della legge finanziaria 2018 e lo stanziamento di un fondo triennale di 20 milioni, per anno, da destinarsi ad inteventi di promozione quindi non a supporto dei caregiver.

In sostanza l’ennesima presa in giro per milioni di italiani.

Con la nuova legislatura, in 18 mesi, abbiamo avuto la bellezza di 8 DDL presentati e l’ultimo (prima firma Simona Nocerino), presentato prima che cadesse il Governo, ad agosto 2019, doveva essere il sunto del lavoro di Senatori di ogni partito, come dire un DDL corale.

Ora con il nuovo Governo i giochi sono riaperti ma non si hanno notizie.

Ma questo DDL ancora è lontano dal testo ideale e “buono” per tutte le tipologie di caregiver.

Poi una legge non può mai essere efficace se non viene adeguatamente finanziata.

L’informazione ancora latita, la figura del caregiver è comunque qualcosa di sconosciuto anche per i diretti interessati, inconsapevoli di avere dei diritti come persone, come categoria professionale.

Per questo noi abbiamo avviato questa campagna di informazione/mobilitazione che mira a raggiungere il maggior numero di caregiver (siamo 9 milioni di persone) e portarle all’attenzione di chi sta lavorando alla legge che le riguarda.

Scriveteci a genitoritosti@yahoo.it

Be Sociable, Share!
   Invia l'articolo in formato PDF   

I commenti sono chiusi