Nasce la “Federazione Italiana Rete Sostegno e Tutela dei diritti delle persone con disabilità”, FIRST.

Lo scorso 24 giugno Genitori Tosti in Tutti i Posti è stata tra le 22 associazioni fondatrici della nuova “Federazione Italiana Rete Sostegno e Tutela dei diritti delle persone con disabilità”, FIRST. Associazioni che fin dalle prime intenzioni del Governo di riformare l’inclusione scolastica delle persone con disabilità hanno lavorato a stretto contatto per unire ideali comuni nel territorio italiano, dando corpo all’unica voce che ha chiesto l’incondizionato ritiro il disegno di legge di riforma.

Si concretizza oggi, ma da diversi anni tante persone operano per contrastare la deriva scolastica e sociale dell’inclusione e dei diritti delle persone con disabilità causata da una successione di riforme che non ha eguali nella storia italiana, dal sociale, al sanitario, al lavoro, alla scuola. Con quella siglata col Decreto Legislativo 66/2017 si è persa l’occasione unica di imprimere quel piccolo salto qualitativo che dopo oltre vent’anni poteva essere offerto alla Legge 104/92; invece si è voluto colpire il cuore del sistema organizzativo cresciuto da allora e che è andato ben oltre le parole di una legge che non potrà mai esprimere la complessità della disabilità. E’ stato colpito il sistema gestionale, altrettanto complesso, e con esso la fitta rete di legami che han permesso fino ad oggi alle persone con disabilità di integrarsi socialmente. E’ stata colpita la Legge 104/92. Passata l’amarezza nel vedere ancora una volta la discriminazione, valorizzeremo quel che rimane. L’impegno della Federazione è questo: coagulare le persone che condividono un pensiero che va ben oltre la sfera politico/legislativa. Persone che hanno lavorato costantemente nel silenzio della quotidianità per “fare”, per “tutelare”, per “crescere” i loro figli e famiglie.

https://retedei65movimenti.wordpress.com/2017/06/29/nasce-la-first/

La “Rete dei 65 movimenti” oggi annuncia con il suo ultimo comunicato stampa la costituzione della sua naturale prosecuzione, ossia la nascita della FIRST, la “Federazione Italiana Rete Sostegno e Tutela dei diritti delle persone con disabilità”, già Rete dei 65 movimenti.

Dopo sei mesi di lavoro incessante a tutela del diritto all’inclusione scolastica contrastando lo schema di decreto legislativo 378, sabato 24 giugno, di concerto, si sono riuniti a Roma i rappresentanti delle prime 22 associazioni presenti in ambito nazionale, comprendendo il nord, il centro e il sud d’Italia. A queste associazioni che si occupano di scuola e disabilità, presto si uniranno altre associazioni che hanno già dato adesione.

La FIRST si inserisce nel paesaggio italiano dell’associazionismo e delle federazioni che riguardano le persone con disabilità in una posizione unica, tracciando nuove linee e prospettive.

L’avvocato Maurizio Benincasa, neoeletto presidente della FIRST, dichiara che questa nuova Federazione è un esperimento unico in Italia, “perché la Federazione mira al perseguimento effettivo dei diritti e delle tutele delle persone con disabilità in tutti gli ambiti di vita e in particolare nell’ambito scolastico, al fine di realizzare un’effettiva inclusione, attraverso una nuova visione unitaria con il mondo della scuola e con tutte le altre figure professionali fondamentali per gli alunni con disabilità, laddove altre realtà vogliono enfatizzare i contrasti e separare noi invece vogliamo unire“.

Contestualmente è stato eletto un direttivo e sono stati costituiti alcuni dei numerosi gruppi di lavoro istituiti nello statuto, perché l’obiettivo è quello di entrare nell’osservatorio inclusione del MIUR al fine di migliorare gli schemi di regolamento che riguardano la disabilità.

Si prevede, dunque, un periodo fervido di attività che saranno rese note in itinere.

6 luglio 2017
http://www.neifatti.it/2017/07/06/disabili-in-balia-dei-decreti-attuativi/

di Marzio Di Mezza

Be Sociable, Share!
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Aggiungi ai preferiti : permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *