Delega approvata. Chiediamo al Presidente della Repubblica di fermarla.

Il 22 marzo la Commissione cultura del Senato ha approvato il testo della delega della Buona scuola Atto 378 di riforma dell’inclusione scolastica delle persone con disabilità.

Un testo, quella della delega 378, che è stato esaminato dalla Retedei65Movimenti evidenziando numerose gravi criticità che comprometteranno il percorso scolastico inclusivo delle persone con disabilità e, quindi, il conseguente progetto di vita. Un passo oscuro nella storia di una nazione che, negli anni ’70, ha invece dimostrato di saper cambiare la storia arrivando a un traguardo cui tutto il mondo osserva come riferimento. Ma evidentemente l’attuale classe dirigente dello Stato, incapace di governare in questo processo vitale quanto nel più generale “stato sociale”, deve raggiungere uno scopo nel quale le persone con disabilità e le loro famiglie rappresentano un ostacolo e un costo. E’ un processo negativo che nella scuola avanza da oltre vent’anni, dall’introduzione dell'”autonomia”, come abbiamo già descritto.Ma con l’Atto 378 c’è ben di più: la modifica della struttura della Legge 104/92 in senso restrittivo, perdendone il senso che il legislatore aveva a suo tempo costruito con lungimiranza. La perdita del ruolo delle famiglie, escluse con l’eliminazione dei GLH. La perdita di risorse. La subordinazione ai conteggi economici, nonostante la suprema Corte abbia ribadito più volte l’incostituzionalità. La perdita di diritti fondamentali. La perdita di un’occasione per rafforzarli questi diritti.

Non che ci si aspettasse qualcosa di diverso da questo momento politico, dato che anche le federazioni attive sulla disabilità hanno favorito (anzi, promosso!) questo cambiamento, assieme (e questo ferisce ancor più) a gruppi di genitori.

Ora la palla passa al Presidente della Repubblica, nel suo ruolo di controllore e garante.
Come Retedei65movimenti abbiamo realizzato questo video, pubblicato anche da ilfattoquoditiano.it, per chiedere al Presidente di non emanare il decreto legislativo che il governo gli presenterà entro metà aprile. Testimonia l’immensità delle persone, bambini, ragazzi e delle loro, delle nostre, famiglie.
Condividetelo, grazie

Be Sociable, Share!
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Con le parole chiave , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *