A proposito dell’Ufficio Scolastico di Lodi; un anno dopo. Stessa spiaggia….

La scorsa settimana, un anno dopo la lettera aperta in merito alla chiusura/ridimensionamento dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Lodi, Genitori Tosti e Gruppo Intesa Associazioni Disabili della Provincia di Lodi scrivono una nuova missiva alle cariche istituzionali per scongiurare una decisione che avrebbe pesanti ripercussioni per le famiglie, in particolari per quei rapporti delicati ma importantissimi e preziosi per noi per gestire i rapporti con la scuola.

Ill.mo Commissario Straordinario della Provincia di Lodi, dott. Cristiano Devecchi
Ill.mo Sindaco del Comune di Lodi, dott. Simone Uggetti
Ill.mo Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale della Lombardia, dott. Francesco de Sanctis
Egregio Direttore dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Lodi, dott. Luca Volonté

Lodi, 10 luglio 2013

Oggetto: lettera aperta sulla gestione della didattica per la disabilità e chiusura dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Lodi

E’ con una certa amarezza che ci troviamo, giusto ad un anno dal precedente scritto (http://genitoritosti.blogspot.it/2012/07/non-chiudete-lusp-di-lodi.html), a dover nostro malgrado ribadire i rischi che l’attuale politica di tagli sulla scuola sta attuando, rischi pendenti sui bambini e ragazzi con disabilità, tra le persone in assoluto più fragili. In particolare ci riferiamo alla più volte annunciata e mai rinunciata chiusura dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Lodi. Puntuale come ormai negli ultimi anni il vociare in questo senso allarma come non mai in considerazione dello stato in cui Continue reading

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

(Quasi) presentate le Linee Guida regionali della Puglia sull’autismo

Con un intenso lavoro propositivo di verifica, correzioni e aggiunte effettuato anche dalla referente dei Genitori Tosti in Puglia, Maria Grazia Fiore, pur non avendo ancora potuto leggerne la versione definitiva, stanno per essere presentate le Linee Guida sull’autismo della Regione Puglia. Riportiamo di seguito la notizia apparsa su Press-in, nell’auspicio di vedere inserito nelle Linee Guida il lavoro di integrazione e miglioramento effettuato da chi vive tutti i giorni sulla propria pelle e/o su quella dei propri figli la realtà dell’autismo. Ricordiamo, ad esempio, la mancanza nella versione iniziale di adeguati riferimenti normativi all’integrazione scolastica dei bambini/ragazzi.

Press-IN anno V / n. 1604

Marketpress.Info del 16-07-2013

Autismo: Presentate le Linee Guida regionali della Puglia

BARI. Prima di portare la delibera in Giunta incontreremo le associazioni. Si tratta di un tema fondamentale per la definizione delle strutture e della rete dei servizi sociosanitari per prendere in carico i pazienti autistici e ridurre la mobilità passiva. Dobbiamo aiutare le famiglie prendendo in carico i pazienti e facilitarne l’integrazione. Finora – dobbiamo ammetterlo – il tema non era stato affrontato nella sua complessità. Adesso lo affronteremo anche grazie alle associazioni, all’impegno degli operatori e sulla spinta del Continue reading

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Linee guida autismo Regione Puglia: il contributo dei Genitori Tosti

Il 4 giugno scorso, in Puglia, è stato avviato il percorso di costruzione delle Linee Guida Regionali per i disturbi dello spettro autistico, quale strumento operativo di recepimento della LG21 dell’Istituto Superiore di Sanità [pdf].

Dopo una prima fase di lavoro che ha visto il confronto tra alcuni esperti del settore e le associazioni di riferimento regionale delle famiglie, il benchmark con altre Regioni italiane, il censimento delle organizzazioni formali e informali delle famiglie pugliesi che tutelano i diritti delle persone affette da autismo, siamo giunti alla seconda fase che dovrebbe portare – entro il mese di luglio – alla definitiva approvazione del testo di Linee Guida.

La sezione pugliese dell’Associazione Genitori Tosti In Tutti I Posti ONLUS è stata invitata a contribuire a questa fase che prevedeva l’invio di puntuali osservazioni scritte, articolate in base alla struttura della bozza inviata dall’Assessorato al Welfare della Regione Puglia. A tal fine, la nostra Associazione – per mezzo della sua referente regionale dott.ssa Maria Grazia Fiore – ha:

  • sottoscritto un documento comune in cui si sintetizzavano le principali osservazioni in merito alla bozza delle Linee Guida, concordate con le seguenti associazioni:

Associazione AFPA di Bari, presieduta dalla dott.ssa Daniela Mazzotti
Associazione AJSA di Taranto, presieduta dal dott. Angelo Corona
Associazione CUAMJ di Taranto e Lecce, dott.ssa Mariapia Vernile
Associazione ADA di Foggia, presieduta dalla dott.ssa Rosanna Del Mastro

  • elaborato un documento specifico, in cui si riportavano puntualmente le proposte dei Genitori Tosti in merito (in particolare ma non esclusivamente) alla questione dell’integrazione scolastica e dei rapporti interistituzionali da questa chiamati in causa.

Vi terremo aggiornati sull’evolversi del processo.

it.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Organici di sostegno e rispetto della normativa (in Lombardia e non solo)

A seguito dell’incontro presso l’Ufficio Scolastico Provinciale di Milano tra i dirigenti il dott. Petralia e l’ispettore dott. Bruschi, il Coordinamento Lavoratori della Scuola “3 Ottobre”, l’Associazione Genitori Tosti In Tutti I Posti Onlus e USB Scuola – Lombardia, vi segnaliamo l’articolo di Orizzonte Scuola in cui può essere letto il report e i contenuti della diffida [qui in formato pdf] consegnata all’USP.

Ci preme ricordare, a proposito dell’interessante affermazione per cui

l’operato della magistratura non è affare del Ministero dell’Istruzione

che la sentenza 80/2010 della Corte Costituzionale ha sancito l’illegittimità delle disposizioni che prevedono, da un lato, un limite massimo nella determinazione del numero degli insegnanti di sostegno e, dall’altro, l’eliminazione della possibilità di assumerli in deroga, poiché si pongono in contrasto con il riportato quadro normativo internazionale, costituzionale e ordinario, nonché con la consolidata giurisprudenza della Corte a protezione delle persone con disabilità.

Sarà per questo che il MIUR risulta sistematicamente perdente nei ricorsi promossi dalle famiglie per tutelare i diritti – costituzionalmente sanciti – dei propri figli?

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Benvenuto al nuovo referente GT per la provincia di Bari!

E’ con grande piacere che diamo il benvenuto “ufficiale” ad Alberto Cappelluti, da oggi referente dei Genitori Tosti per la provincia di Bari. C’è bisogno di forza, cervello e cuore per portare avanti le battaglie che ci spettano come genitori e cittadini e siamo convinti che ad Alberto non manchino.

Ci auguriamo che questo sia il primo di tanti altri annunci del genere, segno che il nostro impegno non passa inosservato non solo a quelli che tentano di appropriarsi dei suoi risultati in maniera non sempre… cristallina!

Buon lavoro, allora, e ancora benvenuto tra i referenti GT!

Maria Grazia Fiore

***

Sono fermamente convinto che sia necessario coltivare la cultura dell’inclusione a 360 gradi, a cominciare dalla scuola, fino all’ambiente di lavoro ed alla vita di tutti i giorni.
Due (per ora) i sogni nel cassetto:

  • Monitorare le scuole, a partire da quelle primarie; coinvolgere quei genitori che spesso stanno in disparte, e coordinare quelli più agguerriti che in molte circostanze si ritrovano isolati. Fare in modo che quanto sancito dalle normative vigenti in materia di disabilità sia realmente messo in pratica e non resti solo un adempimento cartaceo.
  • Fare in modo che il termine del ciclo scolastico non rappresenti, come spesso accade, l’inizio di una vita fatta di poche prospettive. Progettare, quindi, e creare una cooperativa sociale sul territorio, in cui i nostri ragazzi possano svolgere, accompagnati da genitori e volontari, attività di vario tipo, in base alle possibilità individuali.

Due sogni difficili e una strada in salita, ma se non si comincia si perde inpartenza… Che ne dite? Ci proviamo insieme?

Alberto Cappelluti
referente Genitori Tosti per la provincia di Bari

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF